#meetFS operazione di marketing diventata ieri lo scivolone di Trenitalia su Twitter

 

Basta poco che ci vuole? Questo devono aver pensato con un’imbarazzante ingenuità i responsabili marketing e della comunicazione di Trenitalia, predisponendo un’operazione, che prevedeva una giornata di incontro in due sedi operative diverse di Roma e Milano con alcuni tra i più noti influencer blogger. L’incontro avrebbe dovuto poi essere raccontato e lanciato su Twitter con l’hashtag #meetFS.

Peccato che il lancio dell’operazione #meetFS  si  sia rivelato un boomerang di proporzioni epiche. Ieri l’hashtag è stato tweetato e retweettato tutto il giorno, arrivando in velocità a scalare la classifica dei topic trending  su Twitter Italia, ma commenti e opinioni espressi in 140 caratteri su Trenitalia non erano esattamente amichevoli ne  dimostravano entusiasmo rispetto ai servizi forniti da Trenitalia.

#MeetFS  è diventato un lungo fiume di lamenti e in molti casi anche di insulti pesanti di viaggiatori e consumatori esasperati da un servizio  caro, non sempre gestito efficacemente e con poca attenzione a critiche e richieste da parte dei consumatori.

Tra le moltissime lamentele segnalate nei tweet, sottolineiamo i frequenti ritardi accumulati dai treni, non solo quelli dei pendolari anche dalle Frecce, la cancellazione  inaspettata e giornaliera dei convogli dei pendolari, la pessima gestione con riferimento a stato dei treni, pulizia e aria condizionata sempre dei treni dei pendolari, il costo eccessivo delle Frecce, che peraltro sembrerebbe l’unico modo per affrontare un viaggio decente sulla rete ferroviaria italiana.

Cito tra i molti letti il tweet di  Alessandra Farabegoli  @alebegoli  “Se il tuo prodotto/servizio fa pena, investire in PR (più o meno digital) fa solo incazzare i clienti #MeetFS” .

Quindi, se come sostiene nei suoi tweet  Rachele Zincocchi @Raquel75 “Sto cercando di convincere #Moretti a scendere su #Twitter i grandi amministratori delegati tweettano… #meetFS” e “Grande #Moretti si è assunto la responsabilità della pessima pubblicità sulla seconda classe #meetFS“, il CEO di Trenitalia Ing. Moretti ha già pronto un bell’elenco di criticità su cui lavorare per migliorare e rendere più performanti i propri servizi. Basta leggere  quello che i consumatori scrivono sui social network, perchè se le aziende vogliono usare correttamente i social network, devono soprattutto saper ascoltare, dialogare e  rispondere non solo a parole, ma anche migliorando prodotti e servizi.