Ford Focus RS: 320CV che fanno battere il cuore

Ford ha svelato in anteprima la nuova Ford Focus RS, la versione più estrema della celebre ‘hatchback’ dell’Ovale Blu, che per l’occasione trasferisce su un’innovativa trazione integrale la sua potenza di oltre 320 cavalli. Un motore EcoBoost 2.3, lo stesso utilizzato a bordo della nuova Mustang, la cui calibrazione è stata adattata alla trazione integrale, alle caratteristiche aerodinamiche dell’auto e all’innovativa configurazione dell’impianto di raffreddamento.

La Ford Focus RS giunge alla 3.a generazione e diventa globale. Affiancherà la nuova Focus ST nella gamma di vetture Ford ad alte prestazioni, che entro il 2020 conterà 12 nuovi modelli globali, tra cui la nuova supercar Ford GT.

Ford Focus RS, lo sviluppo della supercar

La nuova Focus RS è stata sviluppata in Europa e USA dagli ingegneri del nuovo team Ford Performance, e segue le 2 precedenti generazioni di Focus RS lanciate nel 2002 e nel 2009. Sarà la 30.a auto a portare sulla scocca il leggendario badge RS, che in passato ha caratterizzato modelli iconici e innovativi come la Escort RS 1600 del 1970, con il suo motore 16 valvole, la Sierra RS Cosworth del 1985, con il suo approccio radicale all’aerodinamica, o la Escort RS Cosworth del 1992, con la sua inedita trazione integrale.

Ford Focus RS, la trazione integrale

La trazione integrale sportiva è stata messa a punto per massimizzare l’aderenza anche quando l’accelerazione laterale supera 1g, garantendo velocità superiori ed accelerazioni in uscita-curve al vertice della categoria. Le regolazioni elettroniche permettono inoltre, in pista, di limitare o escludere l’intervento dei sistemi di controllo della trazione per eseguire ‘drift’ e sovrasterzi controllati, per un’esperienza ad alto contenuto adrenalinico.

Ford Focus RS anteriore

Ford Focus RS, il look aerodinamico

Il look esterno della Ford Focus RS mostra un sofisticato ragionamento sull’aerodinamica. Sviluppato per raggiungere elevati obiettivi, l’ottimizzazione delle linee è stata perfezionata attraverso l’eliminazione della deportanza sia anteriore che posteriore grazie allo splitter, allo spoiler e al fondo piatto, massimizzando aderenza e stabilità.

Il design esterno della nuova Focus RS è emozionante e muscolare, e comunica immediatamente e senza compromessi il suo carattere sportivo. I designer hanno lavorato con il team Ford Performance per coniugare anche sul piano del linguaggio estetico le caratteristiche e le qualità della nuova sportiva dell’Ovale Blu, ottenendo uno straordinario equilibrio tra look e funzionalità, come il raffreddamento di motore e freni.

Sul retro trova posto un ampio diffusore, che accelera l’uscita dell’aria proveniente dal sottoscocca per ridurre la resistenza aerodinamica, che avvolge il doppio terminale di scarico e i fendinebbia posteriori. Lo spoiler maggiorato, una tradizione RS sottolineata dal logo RS in rilievo, si integra fluidamente con il profilo del tetto.

Ford Focus RS, gli interni

All’interno, il carattere RS avvolge l’abitacolo a partire dai sedili sportivi Recaro con pannelli in microfibra derivati dal motorsport, dai pedali in lega e dal design tecnico della strumentazione, dotata di indicatori aggiuntivi per l’olio (pressione e temperatura) e per il turbo (pressione). Il volante in pelle con design ‘flat bottom’ favorisce l’ingresso e l’uscita del guidatore, mentre l’atmosfera sportiva si completa con i pedali in lega, i battitacco e i loghi RS ricamati sui sedili.

I fari bi-xenon, dotati della medesima tecnologia adattiva (Adaptive Front Lighting) della nuova Ford Focus RS, modificano il fascio di luce in base alle condizioni di guida e della strada. L’elenco delle tecnologie di sicurezza comprende anche il sistema di frenata automatica in città (Active City Stop), attivo fino a 50 km/h.

La Focus RS sarà disponibile negli esclusivi colori Blu Nitro, Grigio Stealth, Bianco Frozen e Nero Absolute. Il modello esposto a Colonia per l’anteprima è vestito del colore Liquid Blue, lo stesso utilizzato per le presentazioni della Ford GT e della Mustang GT350R.

Ford Focus RS profilo posteriore

A proposito dell'autore
Riccardo Mantica

Nell'editoria online dal 2001. Web addicted, poi anche il SEO e me ne sono innamorato. Statistica, sport e motori nella penna, tante passioni nel cuore.