Festival di Sanremo. Quarta Serata.

La penultima serata ha inizio con la Gara tra le Giovani Proposte.
Mahmood cantante italo egiziano con Dimentica, canzone scritta in metro a Milano. Quindi Gabbani con Amen.

Poi è la volta di Chiara Dello Iacovo con Introverso, bellissima e divertente canzone.
Chiude il quartetto Ermal Meta con Odio le Favole.

La gara dei Big ha quindi inizio con Annalisa con la splendida Il diluvio universale.
Arriva finalmente l’eccellenza del palco Sanremese.
Virginia Raffaele che fa Belen, che non vuole parlare di lavoro.

Cioè non vuole parlare di Gossip. Impossibile non ridere. La battuta di stasera “Non c’è scandalo da perdere”, ma anche “Non posso passare dietro le quinte, non ci sono le telecamere!”
A Garko gli han tolto persino la scala.

Rocco Hunt solleva poi gli animi con Wake Up (Guagliu).
Si passa a una delle mie canzoni preferite: Enrico Ruggeri con Il primo amore non si scorda mai.
Ma parliamo di Elio e le storie Serie.

Oggi alla Conferenza Stampa Elio ha sostenuto che loro fanno cose diverse dagli altri. Peccato che Arbore e la sua banda queste cose le facevano 30 anni fa ai tempi di Indietro Tutta.
Il premio Sala Stampa Lucio Dalla va a Chiara dello Iacovo per Introverso. Mentre il vincitore della gara è Francesco Gabbiani con Amen.

Qui l’intervista su come gira il Festival fatta da Manuela LunadiNeve di ieri Radio 10.7 Musica da amare

La canzone di Noemi non convince. Questa borsa pare piena di cose un po’ ovvie. Era meglio ci fosse la crema per le rughe o quella per la cellulite come cantò in altra occasione.
La gara finisce con la temporanea esclusione di
Irene Fornaciari
Bluvertigo
Neffa
Dear Jack
Zero Assoluto
In ultimo strappa un sorriso Belen Rodríguez che posta su Facebook Virginia Raffaele coo la valigia portapaparazzo