Breaking News

Da ASUS il nuovo monitor LCD professionale PA248Q ProArt


Da ASUS il nuovo monitor LCD professionale PA248Q ProArt
settembre 19
21:45 2012
Pinterest

ASUS presenta il nuovo monitor LCD professionale serie ProArt PA248Q che offre la massima precisione nella resa della gamma cromatica e numerose opzioni di connettività, come le quattro porte USB 3.0.

ASUS PA248Q è ideale per i professionisti della fotografia, delle immagini e del design grazie alle sue prestazioni elevate. Il pannello IPS di tipo A+ con retroilluminazione LED in formato 16:10 vanta una risoluzione ottimale di 1920 x 1200, una resa dello spazio colore sRGB al 100% e un angolo di visualizzazione orizzontale e verticale di 178° che garantisce immagini nitide ed inalterate da qualsiasi angolazione.

Con ASUS PA248Q i colori risultano sempre accurati ed omogenei, essendo stato calibrato per garantire la massima fedeltà cromatica nella riproduzione delle immagini con un ΔE inferiore a 5. Profondità e saturazione sono personalizzabili grazie alla possibilità di regolare i colori rosso, verde, blu, ciano, magenta e giallo indipendentemente uno dall’altro, mentre la visualizzazione risulta estremamente fluida grazie ad un tempo di risposta di 6ms, rendendolo pertanto adatto anche per applicazioni multimediali, per la fruizione di film o per il gioco.

Inoltre, ASUS fissa ancora una volta un nuovo standard: il PA248Q è infatti il primo monitor al mondo con quattro porte USB 3.0 che permettono di trasferire i dati in tempi rapidi, fino a 10 volte superiori agli attuali standard USB 2.0. ASUS PA248Q offre una ricca gamma di opzioni di connettività e compatibilità, tra cui DisplayPort, HDMI, DVI e D-sub e permette inoltre l’utilizzo esteso su due o tre schermi contemporaneamente.

ASUS ha dotato il PA248Q dell’esclusiva funzione QuickFit Virtual Scale, che permette agli utenti di visualizzare sullo schermo anteprime di foto e documenti in formato originale, quali A4 e lettera, fotografie in dimensioni 8” x 10”, 5” x 7”, 4” x 6”, 3” x 5”, e 2” x 2”, oltre a griglie di allineamento. Questa funzione si attiva tramite un semplice tasto di scelta rapida ed è possibile scegliere tra sette diversi colori di sfondo.

La tecnologia ASUS Splendid™ Video Intelligence ottimizza saturazione e contrasto per immagini definite in ogni singolo dettaglio e colori sempre intensi e vibranti, adattando automaticamente la resa visiva al contenuto visualizzato grazie alle 6 modalità video pre-impostate (Scenery, Theater, Standard, sRGB e due modalità a scelta dell’utente) ed esaltando al contempo la fedeltà dell’immagine.

Il PA248Q ha un sistema di navigazione 5-Way, che agisce come un joystick per accedere alla funzione QuickFit e a tutte le funzioni OSD. È possibile selezionare velocemente le 10 funzioni utilizzate più frequentemente impostando i tasti di scelta rapida OSD. Le funzioni Picture-in-Picture (PIP) e Picture-by-Picture (PBP) permettono agli utenti di visualizzare le immagini da diverse sorgenti di segnale e di variare tra fonte principale e PIP, includendo anche l’audio.

ASUS PA248Q ha un design ergonomico, con funzionalità di inclinazione, rotazione e regolazione in altezza, che regala una visione confortevole e aiuta a mantenere una postura corretta davanti allo schermo. Il suo design è stato premiato ai Reddot Design Awards e all’IDEA (International Design Excellence Awards).

CEX.io

Commenti

commenti

Autore Articolo: Roberto Zarriello

VUOI VISIBILITA'? COMPRA SUBITO UN PACCHETTO CLICCANDO QUI Roberto Zarriello è laureato a Bari in Scienze politiche con una tesi sui linguaggi della Comunicazione politica. Giornalista digitale, esperto di crossmedialità, ama tutto il 2.0 che c’è. E’ Vicepresidente dell’associazione milanese GSA (Giornalisti Specializzati Associati), direttore editoriale dei portali Gosalute.it e Gotecno.it e vanta numerose collaborazioni giornalistiche. Da giugno 2011 è Web Director di Look-out.tv e cura il blog “Detti e contraddetti” su Linkiesta. Docente a contratto all’Università di Foggia (insegna Scrittura e giornalismo per il web nel Master in Nuovi media), collabora con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa-URP e Pianificazione Media e Comunicazione dello sport, della facoltà di Scienze della Comunicazione – Università La Sapienza di Roma. Dal 2011 è Presidente della "Commissione su Scuola digitale e Didattica 2.0" dell’USR Molise e tiene corsi per docenti e alunni su web journalism, web writing e cultura digitale in diverse scuole italiane. Ha tenuto e tiene seminari e corsi su uffici stampa e comunicazione multimediale a studenti, manager e liberi professionisti in decine di università ed enti di formazione tra cui l’università di Ferrara, l’Eurac di Bolzano, l’università di Napoli, il Conservatorio di Campobasso, l’università del Molise, Cinecittà Campus, Accademia di Arte drammatica “Silvio D’Amico”, IAL Friuli Venezia Giulia. E’ stato anche direttore didattico del Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale organizzato da AGE in collaborazione con IAL Web e Ordine dei Giornalisti. Collabora con Repubblica ed Espresso dal 2003 (ha diretto sin dalla nascita il progetto Città 2.0 di Repubblica Bari con cui ha collaborato fino al 2011); ha scritto di cultura digitale per Affari Italiani (con cui tutt’ora collabora) curando la rubrica Web 2.0 e ha pubblicato “Penne Digitali 2.0 – Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso” edito dal CDG. E’ intervenuto come esperto in vari programmi televisivi su canali Sky, Rai e in diversi network nazionali. Nel 2005 è stato premiato anche come miglior giornalista sportivo under 30 da USSI e Assostampa. Opera anche come consulente ed esperto di social media nei settori, arte, turismo, cinema, cultura, salute sia nel pubblico che nel privato.

Categorie

Archivi