Breaking News

Innovatori e imprenditori 3.0: Steve Jobs davanti a Bill Gates per la rivista “Fortune”


Innovatori e imprenditori 3.0: Steve Jobs davanti a Bill Gates per la rivista “Fortune”
marzo 29
08:52 2012
pinit fg en rect gray 20 Innovatori e imprenditori 3.0: Steve Jobs davanti a Bill Gates per la rivista Fortune

SteveJobs 500x259 Innovatori e imprenditori 3.0: Steve Jobs davanti a Bill Gates per la rivista Fortune
Steve Jobs davanti a tutti seguito da Bill Gates. È questo il verdetto del giornalista John Byrne, penna del Business Week, che ha stilato per la rivista Fortune l’elenco dei dodici imprenditori più grandi dei nostri tempi. Byrne è andato alla ricerca di quegli imprenditori di successo che non solo hanno avuto un’idea vincente e redditizia, ma che hanno anche lasciato il segno nell’economia e nel modo di vivere delle persone.

Così, Internet e le imprese legate allo sviluppo del Web occupano ben sei delle dodici posizioni di questa prestigiosa classifica, dominata in primis da Steve Jobs con la Apple, seguito da Bill Gates con la Microsoft. Nell’elenco, però, c’è spazio anche per Jeff Bezos di Amazon al quarto posto, Larry Page and Sergey Brin di Google al quinto e Mark Zuckerberg di Facebook al settimo.

Completa il quadro poi, l’imprenditore Narayana Murthy al decimo posto con la Infosys, nota impresa di servizi informatici indiana, una delle più grandi nel paese. “Chiaramente la lista dei più grandi imprenditori al mondo è soggettiva – ammette il giornalista – L’ho basata principalmente sull’impatto economico e sociale; la visione innovativa di un fondatore che è riuscito ad ispirare sia i dipendenti sia altri imprenditori; un record di innovazione; e gli effettivi risultati dell’azienda nel tempo.

Questi fondatori hanno creato e poi costruito aziende in salute e in grado di sostenersi per un valore di mercato complessivo che supera gli 1,7 trilioni di dollari e i 3milioni di persone impiegate”.

BANNER 300X250 Innovatori e imprenditori 3.0: Steve Jobs davanti a Bill Gates per la rivista Fortune

Commenti

commenti

Autore Articolo: Roberto Zarriello

VUOI VISIBILITA'? COMPRA SUBITO UN PACCHETTO CLICCANDO QUI Roberto Zarriello è laureato a Bari in Scienze politiche con una tesi sui linguaggi della Comunicazione politica. Giornalista digitale, esperto di crossmedialità, ama tutto il 2.0 che c’è. E’ Vicepresidente dell’associazione milanese GSA (Giornalisti Specializzati Associati), direttore editoriale dei portali Gosalute.it e Gotecno.it e vanta numerose collaborazioni giornalistiche. Da giugno 2011 è Web Director di Look-out.tv e cura il blog “Detti e contraddetti” su Linkiesta. Docente a contratto all’Università di Foggia (insegna Scrittura e giornalismo per il web nel Master in Nuovi media), collabora con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa-URP e Pianificazione Media e Comunicazione dello sport, della facoltà di Scienze della Comunicazione – Università La Sapienza di Roma. Dal 2011 è Presidente della "Commissione su Scuola digitale e Didattica 2.0" dell’USR Molise e tiene corsi per docenti e alunni su web journalism, web writing e cultura digitale in diverse scuole italiane. Ha tenuto e tiene seminari e corsi su uffici stampa e comunicazione multimediale a studenti, manager e liberi professionisti in decine di università ed enti di formazione tra cui l’università di Ferrara, l’Eurac di Bolzano, l’università di Napoli, il Conservatorio di Campobasso, l’università del Molise, Cinecittà Campus, Accademia di Arte drammatica “Silvio D’Amico”, IAL Friuli Venezia Giulia. E’ stato anche direttore didattico del Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale organizzato da AGE in collaborazione con IAL Web e Ordine dei Giornalisti. Collabora con Repubblica ed Espresso dal 2003 (ha diretto sin dalla nascita il progetto Città 2.0 di Repubblica Bari con cui ha collaborato fino al 2011); ha scritto di cultura digitale per Affari Italiani (con cui tutt’ora collabora) curando la rubrica Web 2.0 e ha pubblicato “Penne Digitali 2.0 – Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso” edito dal CDG. E’ intervenuto come esperto in vari programmi televisivi su canali Sky, Rai e in diversi network nazionali. Nel 2005 è stato premiato anche come miglior giornalista sportivo under 30 da USSI e Assostampa. Opera anche come consulente ed esperto di social media nei settori, arte, turismo, cinema, cultura, salute sia nel pubblico che nel privato.

Categorie

Archivi